Biografia

Contatta per appuntamento

Prof. Francesco Orio

Il prof. Francesco Orio, nato a Salerno ha 44 anni e sposato con due figli, è professore di Endocrinologia presso l’Università di Napoli Parthenope.
È il primo scienziato italiano a ricevere il prestigioso riconoscimento internazionale e onoreficenza presso il Palazzo dell’Unesco a Parigi, con la medaglia d’oro conferita dalla “Ligue Universelle du Bien Public”; la motivazione del riconoscimento risiede proprio “nell’impareggiabile impegno nel bene pubblico attraverso la medicina”.

Ricercatore, tra i maggiori esperti in Endocrinologia Ginecologica. L’organizzazione internazionale Expertscape cita ed include il professor Francesco Orio tra i primi 10 leader mondiali per la ricerca nel campo della sindrome dell’ovaio policistico (PCOS), la principale causa di infertilità femminile.
Di rilievo ed impatto internazionale è la ricerca del Prof. Orio sul ruolo della dieta mediterranea e l’attività fisica nel trattamento della sindrome dell’ovaio policistico, della sterilità ed in generale nei disturbi dell’endocrinologia ginecologica, quali i disordini mestruali.

Al momento il professor Orio è un promotore della diffusione della dieta mediterranea e lo stile di vita ‘Mediterranea’, affermando il loro ruolo molto importante nel trattamento e nella prevenzione delle malattie endocrine e metaboliche. Vincitore di numerosi premi e riconoscimenti in Italia e all’estero, il Prof. Orio figura tra i principali “Top Italian Scientist” con più di 170 pubblicazioni citate da banche dati pubbliche, riconosciute in tutto il mondo (PubMed, Scopus) e lavori scientifici pubblicati su riviste internazionali indicizzate (ad esempio, Nature, American Journal of Medicine e Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism).

Le sue principali aree di interesse includono: l’endocrinologia ginecologica, endocrinologia e Diabetologia. In particolare, il prof. Orio è un esperto di malattie della tiroide, sindrome dell’ovaio policistico, iperandrogenismi, disturbi del ciclo mestruale, disturbi della menopausa, disturbi della crescita, disordini della pubertà, malattie ipofisarie, diabete mellito.
Orio ha partecipato come relatore a numerosi convegni nazionali ed internazionali come ospite d’onore. Ha trascorso due anni all’estero a Montpellier (Francia), dove ha lavorato presso il Centre Hospitalier Universitaire «Lapeyronie» come medico “attaché” endocrinologo e ricercatore in unità INSERM, facendo importanti studi sul recettore degli androgen. È stato anche “visiting professor” per la durata di 4 mesi e “visiting research fellow” presso il Cedars Sinai Medical Center di Los Angeles (USA). Diversi riconoscimenti internazionali ricevuti, compreso “JCEM 2002” il primo premio per la migliore ricerca pubblicato sul principale giornale clinica internazionale di Endocrinologia e metabolismo; parecchi “Travel Grant Award” e la pubblicazione nel “Summary Research Book” come migliore lavoro/contributo inviato alla Endocrine Society, la prestigiosa società scientifica americana di Endocrinologia.
È risultato inoltre migliore endocrinologo italiano “sotto i 40 anni” a maggio 2011, per l’importanza e il significato della sua ricerca e pubblicazioni sulla scena internazionale, vincendo il ‘ Premio ‘ Marco Minozzi” della Società Italiana di Endocrinologia (SIE) e ha anche ricevuto il Premio SIE “Gaetano Salvatore” nel settembre 2003, come migliore ricercatore italiano di endocrinologia sotto i 35 anni.

Il professor Francesco Orio si è distinto, oltre alle attività accademiche, per la promozione di eventi di promozione della salute pubblica nella città di Salerno e di solidarietà sociale riguardanti i temi della salute e della prevenzione, quale promotore e organizzatore scientifico della “giornata di prevenzione Salernitana delle malattie della tiroide” per 5 anni ed ogni anno, con il comune di Salerno ha organizzato lo screening scolastico gratuito con ecografia della tiroide nelle scuole di Salerno ed è organizzatore della tavola rotonda con esperti sulla malattia della tiroide e gozzo presso il Comune di Salerno.
E’ anche un sostenitore del merito in medicina, in qualità di promotore ed organizzatore delle borse di studio “Franco Orio”, destinate ai migliori studenti del Corso di laurea in medicina presso l’Università di Salerno e giovani endocrinologi più meritevoli della regione Campania.

Dal 2009, è Presidente della sezione AMCI (associazione medici cattolici italiani) Salerno e dal 2013 è responsabile scientifico del Campus Salute sezione di Salerno, a scopo sociale senza scopo di lucro. Gli sforzi del Prof Francesco Orio sono molto intensi anche e soprattutto nel campo della comunicazione, per diffondere e promuovere la conoscenza del campo endocrino.
È inoltre apprezzato commentatore e opinionista scientifico sui media nazionali, infatti ha partecipato a numerose trasmissioni televisive e rilasciato diverse interviste alla tv (TG1Rai Tg3Rai, TGCom24 Mediaset, LiraTv, SudTv, Telediocesi) ed alla radio (Radio1 Rai: Annalisa Manduca Life Obiettivo Benessere 2 interviste, Radioinblu, Radio Alpha, Radio Bussola 24, Radio MPA, Radio LatteMiele); è intervenuto più volte in televisione su temi di Endocrinologia ed è stato ospite di programmi televisivi sulla salute di livello sociale a diffusione nazionale e regionale (Mattino 5 intervistato da Federica Panicucci, Elisir Rai3 nel 2014 e nel 2015 intervistato da Michele Mirabella; Salerno parla su LiraTv).

Gli studi e ricerche sono stati pubblicati in riviste e giornali (quotidiani e settimanali nazionali: Panorama, Il Mattino, Repubblica, Libero, OK salute, Corriere del Mezzogiorno, Sud) e su diversi siti Web (AffariItaliani, quotidianosanita, forum2, salernonotizie). Considerato dal settimanale “Panorama” tra le 7 eccellenze italiane con articolo di copertina del 10 Giugno 2015.
Ha ricevuto il 27 Settembre 2015 il Premio “Masaniello Napoletani Protagonisti Anno 2015” per la ricerca scientifica con la seguente motivazione: “Un continuo dare ispirato dal desiderio di essere utile alla comunità, promuovendo gli studi sull’ovaio policistico”.
Ha ricevuto sabato 12 Dicembre 2015 a Salerno presso la Chiesa della “Sacra Famiglia” il Premio Internazionale “Giovanni Paolo II” nel settore della medicina per la seguente motivazione: “per aver nella Sua azione di Etica professionale tutelato e promosso la Sacralità della Vita, in armonia con i principi Cristiani e con i valori ereditati dalla dottrina sociale della Chiesa Cattolica”.

CURRICULUM

Contatta per appuntamento

Compila tutti i campi del modulo di richiesta per essere ricontattato